Recessione? Branding!

Con la crisi la tentazione di molti è tagliare con l’accetta i costi, senza porsi tanti problemi sulle conseguenze di queste mosse un po’ alla disperata.

La più stupida di tutte è smettere di investire sul brand che significa essere marginalizzati dai consumatori e ignorati dai partner di canale che, indirettamente, godono degli investimenti sul brand che sta sui loro scaffali.

Invece, un marchio forte può generare più vendite, sopratutto se rafforza l’idea di essere unico, quindi poco  copiabile, che ha grande attenzione al cliente, insomma, che c’è e non si è ritirato dalla competizione, perchè questo è l’effetto finale del lesinare sul branding: il marchio sparisce dagli scaffali e dalla testa dei consumatori.

Quindi, anche in tempi di recessione, è: branding, branding, branding!

Annunci

2 Responses to Recessione? Branding!

  1. Emanuele ha detto:

    Se il discorso è rivolto al grosso del mercato pubblicitario, si può convenire sull’esiguità del veicolo on line, ma rispetto all’efficacia le carte cambiano. Non sostengo che funzionino i tradizionali banner o pop classici, come è difficilmente sostenibile che funzioni la pubblicità nella stampa come in televisione. Con un distinguo, queste ultime non posssono neanche esser valutate. Poi confrontare 2 euro x 1000 contatti presupposti e 10 euro x 1000 clik c’è una differenza qualitativa enorme. Ammettiamo che il rapporto di revenue sharing è sbilanciato on line , che non remunerando le sole concessionarie integrate con l’editore, cedono quel terzo di introiti sul servizio.
    E’ vero che in tv siamo assuefatti al break dello spot. Che venga apprezzato è smentito dal picco dei consumi d’acqua nelle pause da spot, che è uno dei modi empirici per verificarla senza influenze del ricercatore. Sopratutto quelli che usano l’iperbole fanno andare a bagno. Strano è che pochi arrivino dai tavoli UPA a quelli degli inserzionisti.
    Se si dovesse prendere in considerazione tutta la pubblicità non soggetta a statistica on line, sarebbe molto superiore ai 135 milioni certificati Nielsen trimestrali. Condivisibile la cura del sito, CRM avanzato e tant’altro. Ma da quale strada dovrebbero arrivare? Ammettiamo che un ottimo search engine optimizer mi faccia comparire nella prima videata, facendo a meno dell’indotto dalla contestuale, perderei il grosso delle ricerche sul motore. Sono d’accordo che la pubblicità urlata svilisca il valore del brand, ma questo non dipende dalle caratteristiche dei media ma da modi e forme. Nella televisione è dimostrato che sopra una certa soglia si perde audience, c’è elasticità. Di certo funziona più la publicity.
    L’efficacia nella comunicazione asimmetrica, si riduce al solo far venire in mente l’esistenza del brand, una volta su dieci riesce anche a piacere. Per raggiungere lo stesso scopo basta inserire una suoneria, come fa Nokia, in un Tg. Attaccare una mano di plastica che fuoriesce da un tombino di acque reflue con un appellativo, fa il giro del mondo a cavallo di ogni media. Quella è efficacia. La questione è che poche sono le alternative nei mezzi tradizionali, negli altri il limite è solo la fantasia, ma pochi sono preparati a utilizzarli senza schemi precostituiti.

  2. Roberto Marsicano ha detto:

    Le statistiche dicono che la maggior parte dei navigatori arrivano sui siti dei brand affermati direttamente e senza passare dai motori.
    Quindi è essenziali creare e pompare il brand.

    Diverso il discorso per chi non è ancora affermato e noto che deve fare molte PR per avere publicity e, in tutto questo il web può aiutare, ma non può creare la brand awareness.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: